Le date della ripartenza annunciate dal Premier

0
458 views

Si é appena conclusa la conferenza stampa del premier Conte che da Palazzo Chigi annuncia novità circa le prossime date per la ripartenza delle attività.
Da lunedì 18 maggio confermate le riaperture di bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, gelaterie, pub, negozi di abbigliamento e cura della persona che, con i centri di estetica e i saloni di bellezza, potranno riprendere a lavorare in osservanza delle misure di sicurezza per evitare il contagio.

Dal 25 maggio, inoltre, riaprono le palestre, piscine e centri sportivi.

Dal 15 giugno anche cinema, teatri e luoghi ludico ricreativi per i più piccoli.

“Le misure della Fase 1 hanno prodotto risultati positivi”, ha detto il Premier, sottolineando la necessità di collaborazione con le Regioni che “dovranno assumersi le loro responsabilità per il rischio calcolato che si affronta”.
Se la curva dei contagi salirà di nuovo, saranno possibili nuove chiusure.

Intanto da lunedì si riparte.

Mascherine, guanti e distanza sociale saranno la regola.

Riprendono anche le funzioni religiose e gli allenamenti degli sport di squadra.

Via libera anche per gli stabilimenti balneari.

Libera circolazione all’interno della regione, possibile incontrare anche gli amici e niente più autocertificazioni, quelle sono necessarie soltanto per gli spostamenti tra Regioni che -restano limitati fino al 3 giugno ai soli casi di emergenza e urgenti.

Nella stessa giornata, l’Italia riaprirà anche le frontiere.
Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha sottolineato che regioni e sindaci potranno intervenire per modificare le norme, ricordando che “occorre cautela ovunque, in particolare nelle regioni più a rischio per numero di contagi”.

Nel suo discorso Conte ha aggiunto che il decreto Rilancio sarà presente già da domani in Gazzetta Ufficiale.

Il passo successivo sarà il piano europeo progettando la ripresa a pieno regime del Paese, provando a contare sull’appoggio delle forze sane del Paese.

Intanto nei prossimi giorni partirà la sperimentazione dell’app Immuni.
E sul rapporto Stato-Regioni ha annunciato che si interverrà: “Passata l’emergenza, sarà da valutare la riforma dei rapporti tra Stato e Regioni, soprattutto in casi di emergenza”.

Conte ha chiuso parlando della ripresa dei campionati di calcio e degli altri sport: “Serve la garanzia di massima sicurezza che per ora non c’è”.

Flora Baldi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui