Da Roma a Foggia per ricordare Francesco Ginese, Avis e G.I.N.A. insieme per la campagna della donazione del sangue

0
141 views

G.I.N.A.: le Grandi Idee che Nascono Amando.
Quattro lettere: acronimo e sintesi della personalità di Francesco Ginese, giovane ragazzo foggiano scomparso un anno fa a seguito di un tragico incidente a Roma.
Lui, divulgatore di valori sani, lontani nel tempo, ragazzo buono, altruista, vivace, oggi, viene ricordato così.
Siamo nella sala d’aspetto del centro trasfusionale del Riuniti di Foggia, diretto dal Dottor Centra, insieme all’associazione G.I.N.A., nata per portare avanti i valori e le idee di Francesco, con i suoi giovanissimi amici, coetanei e studenti che ricordano a tutti l’importanza della donazione del sangue.
G.I.N.A. è accanto all’Avis di Foggia ma un filo rosso la lega anche a Roma, dove la Croce Rossa italiana, presso la sede di via Ramazzini, ieri, ha organizzato un’altra iniziativa tesa a sensibilizzare alla donazione del sangue. Roma è la città dove Francesco viveva le sue giornate da studente di Scienze Politiche alla Luiss, con una tesi sulla integrazione dei popoli. E ce lo spiega bene Luigi che per Francesco era come un fratello e, con il gruppo di amici e sostenitori della Associazione, intende portare avanti la campagna di sensibilizzazione alla donazione perchè nessuno viva quegli stessi momenti drammatici senza avere la certezza che ci sia sangue a sufficienza.
La forza di Francesco è la loro forza: quella di aggregarsi per aiutare il prossimo, “la scintilla che accende il fuoco buono, che scalda gli animi e illumina la vita“.

Flora Baldi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui