Arresti di polizia e carabinieri in capitanata

0
23 views

La polizia, arresta due pregiudicati trovati con armi e munizioni in casa.
È quanto successo a Cerignola, durante un controllo di ricerca di munizioni e armi presso l ‘abitazione di un pregiudicato 61enne che nel 2014,si rese destinatario di un provvedimento di divieto di armi e materiale esplodente. Questa volta un altra perquisizione estesa anche in una casa di campagna, lo ha nuovamente incastrato, gli agenti hanno rinvenuto e poi sequestrato le armi
occultate, un fucile cal.12, una pistola semiautomatica con 8 cartucce ed una pistola semiautomatica con una cartuccia inserita in canna. Il fucile e la prima delle pistole erano state regolarmente denunciate dal suocero, defunto del pregiudicato, ma detenute in luogo diverso da quello in cui sono state rinvenute. Il 61enne è stato sottoposto ai domiciliari.
Arrestato anche un 41enne pregiudicato cerignolano, in esecuzione di ordine di carcerazione, dovendo lo stesso espiare la pena di sette mesi di reclusione, per detenzione abusiva di armi e ricettazione delle stesse, reato commesso a Cerignola nell’anno 2016. Mentre a pochi giorni, delle operazioni” Family business,e Jolly, “, i carabinieri di San Severo, arrestano un uomo di San Paolo Civitate x detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari, dopo aver interrotto la corsa di un auto sospetta che procedeva ad alta velocità, hanno deciso di perquisire l ‘abitacolo dell’ auto rinvenendo come da sospetti, due involucri in plastica di 100 grammi ciascuno, contenenti cocaina. In sinergia con i militari di San Paolo Civitate, perquisita anche l’ abitazione dell’ uomo, rinvenendo 15 mila euro in contanti di vario taglio. La somma non giustificata dall ‘uomo che gli stessi inquirenti hanno definito di pericolosità sociale, è stata sequestrata e considerata provento di spaccio.

Angelica D’Andola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui