Braccialetto elettronico strappato, subito dopo la fuga

0
25 views

Ha tagliato il braccialetto elettronico che gli consentiva i domiciliari per poi far perdere le proprie tracce. Un giovane di Sannicandro garganico è stato ritrovato dai carabinieri del posto, dopo aver evaso dalla propria abitazione. Colpevole di reati di furto commessi la scorsa estate è stato prima ristretto in carcere poi presso la propria abitazione. Giorni fa il 28enne già accusato di gravi indizi di colpevolezza, continuava a procurarsi denaro illecitamente utilizzandolo per l’acquisto di droga. Grazie all’intensificazione dei controlli da parte dei militari è stato ritrovato e nuovamente sottoposto a misura cautelare. A Pescara nel lavoro di perlustrazione dei carabinieri a finire nei guai due 16enni in un gruppo di quattro persone beccato la notte scorsa dai militari. Sono un 30enne, un giovane di 18 anni e i due minorenni:i quattro tutti di Cerignola,sono stati fermati durante un posto di blocco controllati e sottoposti a perquisizione dai militari che hanno rinvenuto tre centraline per autovetture, con matricola abrasa e attrezzi ed arnesi da scasso. Nel portaoggetti rinvenuti, inoltre, cacciaviti, forbici e guanti.
Angelica D’Andola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui