Cura dei tumori. Al Policlinico Riuniti arrivano gli accelleratori ad energia multipla. Stop ai tempi d’attesa per le patologie oncologiche.

0
124 views

Buone notizie dal Policlinico di Foggia per il quale è appena stato approvato il progetto di riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di Radioterapia oncologica.

La struttura sarà dotata di attrezzature e macchinari di ultima generazione che consentiranno di dare un sostanziale supporto per la diagnosi e la cura delle patologie oncologiche. Il potenziamento della dotazione tecnologica riguarda l’acquisizione di due nuovi acceleratori lineari ad energia alta e multipla finalizzati ad elevare la qualità delle prestazioni consentendo così di ridurre i tempi di attesa per il trattamento delle patologie oncologiche.

Sono oltre 200 mila ogni anno le prestazioni ambulatoriali dedicate alla cura dei tumori, compresi i day service di cui quasi il 30% viene erogato a favore di pazienti residenti fuori provincia e l’8% fuori regione.

Per il Dott. Giuseppe Bove, Direttore del Dipartimento Onco-Ematologico e della Struttura Complessa di Radioterapia a Foggia “l’utilizzo dei nuovi macchinari consentirà di trattare i tumori con rapidità e precisione, abbreviando i tempi di trattamento da metà fino a un ottavo rispetto a quelli standard e permetteranno di effettuare trattamenti di cura personalizzati e di eccellenza”.
La personalizzazione della terapia consisterà nella modulazione dell’intensità del fascio radiante, nel monitoraggio della posizione esatta della malattia e nel costante controllo dei movimenti del corpo del paziente per effetto della respirazione.

Una tecnica avanzatissima che consentirà di erogare una elevata dose di radiazioni identificando l’area colpita dalla neoplasia così da salvaguardare gli organi sani del paziente colpito da tumore.  L’intervento di aggiornamento tecnologico del policlinico sarà finanziato dai fondi stanziati secondo la delibera CIPE 2018, finalizzati alla riqualificazione e all’ammodernamento della dotazione tecnologica dei servizi di radioterapia oncologica nel Mezzogiorno. Alla Regione Puglia lo Stato ha assegnato un importo di 19.310.000,00 euro, di questi 6.175.000,00 euro destinati al Policlinico foggiano.

“Un ulteriore tassello nell’ambito dell’attività di riqualificazione ed ammodernamento della dotazione tecnologica del Policlinico Riuniti”, commenta il Direttore Generale Vitangelo Dattoli, “un risultato importantissimo per un territorio di confine come la capitanata che, con l’altissima tecnologia di cui si gioverà, incrementerá la mobilità attiva,  arginando quella passiva e consegnerà al territorio ulteriore innovazione, consentendo al personale medico di operare con tecniche moderne che andranno incontro alla cura, potremo altresí avviare un dettagliato crono-programma che limiterà al massimo le interferenze con ogni attività di radioterapia, permettendo un regolare svolgimento delle attività sanitarie al Policlinico Riuniti di Foggia”.

Flora Baldi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui