Intitolata a Nicole Selvaggio la Postazione 118 di Cerignola

11
92 views

Piazzolla: “Che il suo sorriso sia d’esempio per tutti”

Di Nicole ci rimane il sorriso, che deve essere un esempio per tutti noi, ogni volta che la vita ci mette alla prova. Un modello per coloro che esercitano la professione sanitaria, perché la serenità di quel sorriso trasmette il senso di chi ha dovuto lavorare duro, ma anche di chi ha trovato, nell’aiutare gli altri, un senso alla sua, troppo breve, esistenza”. Con queste parole il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla ha aperto la cerimonia di intitolazione della Postazione 118 di Cerignola a Nicoletta Selvaggio.

Dopo aver portato i saluti del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, impossibilitato a presenziare alla cerimonia, Piazzolla ha ricordato Nicole, l’infermiera di 24 anni, originaria di Trani, che lo scorso 6 gennaio ha perso la vita in un incidente stradale mentre si recava a lavoro.

Un momento di grande commozione, a cui hanno partecipato i familiari di Nicole, il sindaco di Cerignola Francesco Bonito, gli operatori del 118 e del Presidio Ospedaliero “Tatarella”.

Lavorare nel Servizio Emergenza Urgenza 118 – ha detto Piazzolla – richiede un grande impegno ed una grande professionalità perché soccorrere qualcuno vuol dire entrare nel suo mondo. Tanti sono gli operatori del 118 che assieme concorrono al salvataggio di vite umane; un lavoro che richiede competenza, spirito di gruppo e grande impegno. Dai racconti dei colleghi che hanno lavorato con Nicole, lei è stata tutto questo. È stata una persona straordinaria, e lo è ancora perché il suo ricordo qui resterà indelebile. Il valore delle cose che ha fatto e che ha detto rimarrà nella storia di questa Postazione e nella storia dei suoi colleghi”.

La decisione della Direzione Generale di intitolare la Postazione del 118 di Cerignola a Nicole è stata motivata dal grande senso di diligenza e di responsabilità della giovane infermiera verso la comunità, in particolare durante l’emergenza sanitaria, e dal suo lavoro svolto con grande dedizione, passione e professionalità.

Alla cerimonia ha partecipato anche Padre Carlo Diaferia, parroco della parrocchia “Madonna di Fatima” di Trani frequentata da Nicole. Proprio a Nicole, ha annunciato il sacerdote, sarà dedicato il parco giochi parrocchiale che sarà chiamato il “Parco del Sorriso”.

 

11 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui