In ricordo di Monsignor Michele Falcone

248
1.210 views

24 giugno 2020 – Esattamente quattro anni fa ci lasciava don Michele Falcone, “sacerdote e dinamico animatore sociale e culturale che nei Monti Dauni  ha dedicato gran parte della sua vita e della sua attività pastorale come parroco”.

Nella vita di ognuno ci sono circostanze, avvenimenti, persone che ci lasciano indifferenti; ci sono, invece, altre circostanze, avvenimenti e persone che ti segnano, ti affezionano, ti coinvolgono. Questo atteggiamento si avverte. soprattutto con le persone che hai conosciuto, stimato e fatto un tratto di vita insieme nella comunità parrocchiale. E questo è il caso di mons. Michele Falcone. Un sacerdote ricco di valori, incantava chiunque lo incontrava, e ne restava affascinato.
Era il 1980 quando don Michele arrivò, giovane sacerdote trentottenne, nella nostra parrocchia di San Nicola in Sant’Agata di Puglia. Veniva da una esperienza di vice parroco di una grande parrocchia di Roma: San Giovanni Battista dè Rossi; esperienza fatta di nuovi stili e attività, e tanti ideali.
Da subito si inserì nella nostra comunità santagatese considerandosi uno di noi. In quei 21 anni vissuti nella nostra comunità ci fu conoscenza reciproca, stima, ammirazione per il suo stile di grande umanità, generosità, disponibilità, spiritualità, doti queste che avvicinano, rasserenano, stimolano, promuovano.
Ciò che da subito colpì di lui la comunità santagatese fu l’amore per il suo sacerdozio e per la cultura.
La sua è stata una vocazione: all’obbedienza, alla preghiera, alla carità. Sacerdote: uomo di speranza. Sacerdote: animatore della fede. Ha saputo spezzare il pane sull’altare che ha donato con il cuore, attraverso le sue energie, per tutti noi e per quel Dio a cui aveva dedicato la sua intera esistenza.
Don Michele è stato un “sacerdote semplice” “non un semplice sacerdote”. Da subito fece emergere le sue speciali doti di pastore di anime e di una intensa attività pastorale, di un infaticabile cammino di fede, di rinnovamento culturale e sociale, dei quali tutti ne abbiamo beneficiati.
Non era un clericale: era proprio un prete–prete. Lo era con tutto se stesso: mite e battagliero, trasparente e innamorato di Cristo e della Chiesa, forte e tenerissimo.
Il suo è stato un ministero caratterizzato da un’azione catechistica, liturgica e pastorale viva, concreta, aperta al culturale, al sociale, allo spirituale, coniugando fede e cultura, fede e vita, continuità e novità, tradizione e rinnovamento.
Nei suoi anni di azione pastorale ha portato avanti una preziosa attività di recupero, di salvaguardia, di conservazione e valorizzazione dei beni artistici, storici e culturali delle nostre chiese, ma principalmente la crescita spirituale delle comunità che ha servito con disponibilità e generosità, con semplicità ed umiltà, con povertà ed eleganza.
Accoglieva tutti, ascoltava tutti, non rimandava indietro nessuno senza prima averlo confortato, incoraggiato. E così facendo realizzava la vera Chiesa delle anime, la comunità parrocchiale, per la quale ha dato tutto se stesso.
Ogni iniziativa nel fare, nel saper fare, nel saper essere era sempre improntata ad
un forte spirito di collaborazione, di coinvolgimento, di condivisione con la gente, con la nostra gente, con la comunità, con la nostra comunità.
Ogni manifestazione doveva essere sempre solenne, ampollosa e precisa in ogni suo aspetto e particolare, tale da lasciare un ricordo indelebile in ognuno di noi.
Con lui siamo cresciuti umanamente, culturalmente e religiosamente.
Con il suo esempio ed il suo insegnamento abbiamo imparato ad essere Chiesa.
Abbiamo imparato come si serve, si soffre, si ama Gesù e la Chiesa nella logica della fede, dell’obbedienza, della gratuità, del dono.
È stato un valido punto di riferimento, un instancabile sostegno nonché un modello di eccellenza nella cultura e nell’umanità per tutti noi, specialmente per i giovani, che li esortava ad avere sempre nella vita il “coraggio di osare”, di volare in alto, come era suo solito dire.
Mons. Falcone è stato una di quelle persone che quando si incontra e i suoi insegnamenti ti rimangono dentro e ti segnano per sempre.
Chi l’ha conosciuto ha “vissuto” a modo suo, a volte anche in conflitto, le sue ragioni o con il suo modo di fare, ma sempre portandogli tanto affetto e rispetto.
Ognuno di noi conserverà di don Michele, un ricordo tutto suo, particolare, unico, personale, così come particolare, unico e personale è stato il proprio rapporto con lui.
È stato un sacerdote a tempo pieno per le sue comunità e per il sociale, svolgendo il suo ministero in conformità a ciò che recita il Concilio Vaticano II: “I presbiteri, in forza della propria chiamata e della propria ordinazione, sono in un certo modo segregati in seno al Popolo di Dio: ma non per rimanere separati da questo stesso popolo o da qualsiasi uomo, bensì per consacrarsi interamente all’opera per la quale li ha assunti il Signore” (Decreto ‘Presbyterorum ordinis’, n. 3).
È stato una persona di profonda cultura teologica che ha messo a disposizione di tutti.
Per l’insegnamento ha avuto sempre una grande predilezione, che considerava non come un mestiere ma come una passione. Infondeva entusiasmo negli alunni; le sue lauree, il suo sapere non mettevano in soggezione, rivelavano un impegno serio nello studio e un amore per la ricerca, specialmente nel campo della teologia morale e pastorale. Ha scritto numerosi libri di teologia morale che poi sono diventati volumi da consultare per l’aggiornamento, per la formazione permanente, una guida per affrontare problematiche difficili di morale riguardanti la persona, la famiglia, la società.
Non posso non ricordare la Rivista di cultura e formazione cristiana “Crescere insieme…nella fede” edita dalla nostra Chiesa Matrice di San Nicola in Sant’Agata di Puglia e da lui fondata, che è stato un ponte di collegamento con i santagatesi e non sparsi in Italia e all’estero. Improntata sulla formazione ed informazione, trattando temi e problematiche culturali, etiche, religiose. È stata il suo fiore all’occhiello, era l’orgoglio di noi santagatesi, e il suo intendo era di portare il nome di Sant’Agata di Puglia oltre i confini del territorio. E ci riuscì.
La cultura era il suo pane quotidiano.
Aveva fatta sua una affermazione di San Giovanni Paolo II: “Una fede che non diventi cultura è una fede non pienamente accolta, non interamente pensata, non fedelmente vissuta”.
La sua cultura, la sua ricchezza interiore, la sua disponibilità, la sua pazienza, costituivano un punto certo a cui ciascuno poteva far riferimento.
Poi, quel Gesù che tanto amava e ci insegnava ad amarLo sempre più, aveva preparato per lui il lungo calvario della malattia, calvario che ha salito con grande coraggio e serenità d’animo.
In quegli ultimi anni quando la malattia era diventava sempre più insistente, si avvertiva ogni giorno di più la pienezza del suo impegno sacerdotale, vissuto in silenzio e con fermezza.
Spesso mi diceva: “Quando sarà il giorno del mio fiat non voglio un funerale, voglio che la mia morte sia un inno di gioia, di riconoscenza e di lode a Dio.
Sia un “Magnificat” cantato con Maria, alla quale mi sono sempre affidato, e che certamente mi accompagnerà per mano alla casa del Padre.
Quel giorno voglio campane a festa”.
E quel giorno, il 24 giugno di quattro anni fa, fu l’incontro dei suoi amici, tra strette di mano ed abbracci in silenzio.

Grazie, don Michele, per il tuo esempio di vita, per la tua bella professione di fede sacerdotale che hai fatta davanti a Dio e davanti alle comunità che hai servito con tanto amore, e ringraziamo Dio per averci fatto dono di te.

248 Commenti

  1. There are certainly quite a lot of particulars like that to take into consideration. That is a nice level to deliver up. I offer the thoughts above as basic inspiration however clearly there are questions like the one you carry up where a very powerful factor will likely be working in trustworthy good faith. I don?t know if best practices have emerged round things like that, but I’m certain that your job is clearly recognized as a good game. Both girls and boys feel the impact of only a moment抯 pleasure, for the remainder of their lives.

  2. Hello there, I found your site by the use of Google
    at the same time as looking for a related subject, your website came up, it looks great.
    I have bookmarked it in my google bookmarks.
    Hello there, just became alert to your weblog thru Google, and located that it is really
    informative. I’m gonna be careful for brussels.
    I will appreciate if you continue this in future. Many people shall
    be benefited from your writing. Cheers!

  3. Hi! I know this is kinda off topic but I was wondering if you knew where I
    could get a captcha plugin for my comment form? I’m using the same blog platform as yours and I’m having problems finding one?
    Thanks a lot!

  4. I loved as much as you’ll receive carried out right here.
    The sketch is attractive, your authored material
    stylish. nonetheless, you command get got an impatience over that
    you wish be delivering the following. unwell unquestionably come
    further formerly again as exactly the same nearly very
    often inside case you shield this increase.

  5. We are a bunch of volunteers and starting a brand new scheme in our community.
    Your site provided us with valuable info to work
    on. You have performed a formidable task and our whole neighborhood will
    likely be grateful to you.

  6. Hello! I realize this is somewhat off-topic but I had to ask.
    Does operating a well-established website such as yours take a large amount of work?

    I’m brand new to writing a blog however I do write in my journal daily.
    I’d like to start a blog so I will be able to share my
    experience and views online. Please let me know if you have any recommendations or tips for brand new aspiring blog owners.
    Thankyou!

  7. Wow that was strange. I just wrote an very long comment but
    after I clicked submit my comment didn’t show up. Grrrr…
    well I’m not writing all that over again. Anyway, just
    wanted to say great blog!

  8. I just like the helpful info you supply on your articles. I’ll bookmark your weblog and test once more here frequently. I’m rather sure I will be informed many new stuff right here! Good luck for the following!

  9. I intended to post you a very little remark to be able to give thanks the moment again for your incredible tips you have shown on this page. This has been surprisingly open-handed with you to make openly what most of us would’ve supplied for an e-book to help make some bucks on their own, specifically considering that you could possibly have done it in case you desired. Those solutions in addition worked like the fantastic way to know that someone else have a similar dreams much like my personal own to figure out a great deal more around this matter. I’m sure there are millions of more pleasurable opportunities in the future for many who read your website.

  10. Pretty nice post. I just stumbled upon your weblog and wished to say that I have truly enjoyed surfing around your blog posts. In any case I will be subscribing to your feed and I hope you write again soon!

  11. With havin so much content do you ever run into any problems of plagorism or copyright infringement?

    My website has a lot of unique content I’ve either written myself
    or outsourced but it looks like a lot of it is
    popping it up all over the internet without my permission. Do you know any solutions to help prevent content
    from being ripped off? I’d really appreciate it.

  12. Definitely believe that which you said. Your favorite reason seemed
    to be on the internet the easiest factor to remember of.
    I say to you, I definitely get irked whilst people consider worries that they just do not
    recognise about. You controlled to hit the nail upon the highest and also outlined out the entire thing with no need side-effects , other folks could take a signal.

    Will likely be again to get more. Thanks

  13. Have you ever thought about including a little
    bit more than just your articles? I mean, what you say is important and
    everything. However just imagine if you added some great pictures or videos to
    give your posts more, “pop”! Your content is excellent but with images and video clips, this site could certainly
    be one of the best in its field. Superb blog!

  14. Vaikka PlayGrand Casino onkin iältään jo melko iäkäs kasino, sivusto tarjoaa kuitenkin sen täyden modernin mobiilisivuston, joka hyödyntää täysin responsiivista tekniikkaa. Tämä tarkoittaa sitä, että sivustoa voi mobiilissakin kaikilla laitteilla käyttää suoraan selaimelta. Pelivalikoimaa riittää ihan kivasti mobiilissakin, sillä lähes kaikista peleistä on saatavilla myös mobiiliversio. Peliautomaatit Pelaavat Verkossa Ilmaiseksi Ilman Rekisteroitymista – Casino bonukset – Ota Paras Casino Bonus Top 10 Kasinobonukset-listalta 950 N Main Plaza Dr,Cornelia,GA 30531Phone: (706) 778-5564 Grand Casinolla on työntekijöitä yli 160 ja erilaisia ammattinimikkeitä parikymmentä. Kasino on auki 363 päivää vuodessa aina klo 12-04 välillä. Uudet play grand casino nettikasinot lokakuu 2019 iskusta ja Avarte-liikkeestä tehtyjä ostoksia ei myöskään kilpailutettu, joka asettaa sen aivan omaan luokkaansa. Unohtaa ei toki sovi myöskään ilmaiskierroksia ilman talletusta, että siinä pelataan toisia pelaajia vastaan. Monesti pöytäpelit ja parhaimman palautusprosentin antavat kolikkopelit joko eivät lainkaan kerrytä kierrätysvaatimusta, mitä ei näe maissa sijaitsevissa kasinoissa. Tuolloin tekstiviesti, jotka haluavat käyttää nettikasinon bonuksen videopokeriin. Me FiKasinoilla haluamme tarjota parasta lukijoillemme, löytävät sellaisen todennäköisimmin osana tavallista nettikasinon tarjoamaa bonusta. Saattaa nimittään olla, kuten tervetulobonusta. https://www.shonan1.com/youtube/forum/profile/vvqrogelio82154/ Peliyhtiön näkökulmasta kierrätysvaatimus on sen varoventtiili, joka varmistaa, ettei online casino mene konkurssiin. Jos pelaajat pystyisivät vain lunastamaan ilmaista rahaa ja nostamaan rahat välittömästi, casinot olisivat syvällä suossa hyvin nopeasti. Näin ollen kierrätysvaatimus antaa peliyhtiölle mahdollisuuden lunastaa takaisin osan tai kaikki jakamistaan rahoista, kun taas pelaajat saavat mahdollisuuden pelata casinon piikkiin. Maria Casino täydentää Kolikkopelin ja Casinohuoneen muodostamaa kasinoperhettä. Päivittäisiä turnauksia ja muita etuja jakava nettikasino on asettanut bonuksista nauttimiseksi 10 euron minimitalletuksen. Uuden pelaajan etujen lunastaminen kuitenkin kannattaa, sillä sivustolla on lukuisia kolikkopelejä, jättipottipelejä, rulettia, blackjackiä ja baccaratia sekä tietokoneen että live-jakajan ohjastamana. Suomea puhuva asiakastuki palvelee 10.00–23.00 välisellä ajalla ja voitot ovat tälläkin sivustolla ilahduttavasti verovapaita.

  15. Hi, I do think this is an excellent blog.
    I stumbledupon it 😉 I may revisit once again since I bookmarked
    it. Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich and continue to help others.

  16. When I originally commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and now each time a comment is added
    I get three e-mails with the same comment. Is there any way you can remove me from that
    service? Thank you!

  17. Wow that was unusual. I just wrote an really long comment but
    after I clicked submit my comment didn’t appear.
    Grrrr… well I’m not writing all that over again. Regardless, just
    wanted to say fantastic blog!

  18. Editor’s Note: Leaf temperatures greatly affect the ability of fungal pathogens to grow. The specific temperatures that are optimal to prevent pathogenesis depend on the pathogen in question. In mammals, it is believed that our body temperature of 98-99 Fahrenheit is ideal for preventing most fungal infections. To measure the temperatures we use thermometers, usually paired with a humidity meter. Depending on the size of your grow area, to keep the temperatures in check, growers use AC, heaters, coolers, vents and fans. In bigger grows, AC controls the temperature and humidity and is connected to sensors that constantly send environmental data in order for it to cool or warm the environment and adjust the humidity accordingly. Plant Growth Patterns – Temperature fluctuations can actually change how your plant grows! Warmer night temperatures tend to slow down upward growth. Cannabis generally prefers a cooler temperature at night. Maintaining slightly lower temps during the dark period will encourage your plant to grow as fast as possible. https://fairitarian.com/community/profile/alisiatgr707899/ Canada is one of the countries wherein the use of cannabis is acceptable. There are places in Canada wherein the growth of marijuana is favorable because of the wide ranges of mountains and wildlife like the Eastern part of Canada. In this article, we will be talking about the cannabis industry in Eastern Canada and what’s the best outdoor strain to grow in their place. If you’re growing photoperiod strains, note their expected outdoor harvest date. If you know your autumn is going to be wet and cool, go with strains that finish in late September. In addition, you can harvest in record time because it only takes 65 to 70 days for indoor cultivation and outdoor gardeners can collect their buds between mid and late September. At the same time, the flowers are very powerful because they contain high levels of THC ranging between 18% and 25% and produce cerebral, energetic and fun effects, which end with a soft relaxation and carry fruit flavors with hints of mint and super sweet.

  19. Hey there! I’ve been following your website for a while now and
    finally got the courage to go ahead and give you a shout out from
    New Caney Tx! Just wanted to tell you keep up the fantastic job!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui