Risultati positivi da parte dei carabinieri del promontorio garganico

0
29 views

E’ stato ritrovato, l’anziano che nella sera del 25 marzo non e’ tornato a casa. Attimi di panico a Vico del gargano,paese dove risiede l’uomo , tanta ansia da parte della famiglia che nell’immediato ha segnalato la sua scomparsa. L’anziano con difficolta’ deambulanti era uscito di casa per recarsi dalla figlia,destinazione mai raggiunta. Dopo le ricerche capillari dei carabinieri nel centro cittadino e la collaborazione della protezione civile impegnati ad ispezionare il territorio tutta la notte fino a tarda mattinata, il povero anziano e’stato ritrovato in una contrada , a 200 metri dalla zona garganica ,immobile e dolorante per alcune escoriazioni, provocate da una caduta dovuta ad un malore. Dopo il ritrovamento e alcune cure mediche, l’uomo e’ stato riportato a casa con ferite guaribili in pochi giorni.
Un altro importante risultato e’ stato reso da parte dei carabinieri di San Paolo Civitate e di torremaggiore che a seguito di analisi di osservazione del territorio, sono riusciti a contattare un uomo di nazionalita’ rumena, il quale si era reso irreperibile dopo un provvedimento cautelare. Il trentunenne e’ stato rintracciato a San Severo, nell’abitazione di alcuni suoi connazionali.I militari con l’esecuzione dell’ordine del tribunale di foggia, hanno condotto l’evaso, nel carcere di Melfi ,dovra’ scontare una pena di 5 anni per reati di evasione, spendita di monete falsificate, lesioni e maltrattamenti in famiglia.
Mentre in Provincia, la polizia indaga sull’episodio dei due bar appartenenti allo stesso titolare che, nella nottata tra giovedi e venerdi sono stati colpiti da alcuni malviventi. Vetrate distrutte e locale messo in subbuglio. Lo sfogo del titolare in un video, gia’ messo a dura prova dalla pandemia e nel contempo nel mirino dei delinquenti.

Angelica D’Andola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui