Sigilli a beni mobili e immobili ad un pluripregiudicato

0
46 views

Sedici immobili , due compendi aziendali e disponibilità per oltre 1. 650 mila euro, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza e dai carabinieri di Foggia. Un ennesima truffa, ai danni dello Stato attuata da un pluripregiudicato di Torremaggiore. L’ attività dei militari volta al contrasto della criminalità organizzata del territorio ha portato ai sigilli di beni immobili e mobili nella zona garganica e nella disponibilità diretta del pluripregiudicato e intestati ai congiunti stretti che facevano da prestanome anche di alcune società di smaltimento rifiuti fondate dall uomo,  seguite nel mese di aprile da interdittiva antimafia .Dopo le indagini partite dalla verifica di inconcruenza di redditi dichiarati e alto tenore di vita, l ‘autorità giudiziaria ha individuato la pericolosità sociale dell’individuo che ha portato alla confisca di prevenzione dell uomo 43enne già con precedenti penali e di polizia per reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, armi, stupefacenti, estorsione, autoriciclaggio e reati fiscali,. L ‘ultimo arresto avvenuto a dicembre 2019 al termine dell’operazione “Hydra”, per aver fatto parte di un’associazione a delinquere dedita alle truffe ai danni dell’INPS, al riciclaggio, ai reati fiscali.Il tutto è stato possibile grazie alla Procura della Repubblica del Tribunale Foggia che ha istituito un apposito pool composto da sei Pubblici ministeri che si occupa di istruire e avanzare le richieste di misure di prevenzione personali e patrimoniali.

A. D.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui